Home > Projects > LETTURE CON IL PANCIONE

LETTURE COL PANCIONE

Incontri di lettura ad alta voce col pancione a cura di Elisabetta Trupia presso Il Giardino della Salute, via Ferento, Perugia

da Giovedì 20 febbraio 2020 

info e costi: Elisabetta 339 5092503

“I neonati/e non nascono affamati solo di latte, ma anche di storie, di canti, di suoni, di filastrocche…”

E’ solo da pochi anni che sono note le percezioni uditive del bambino prima di nascere ed è sorprendente cosa è stato scoperto: il bambino già da metà gravidanza possiede un udito perfettamente sviluppato e maturo, in grado di sentire e decodificare con precisione i suoni!
E’ stato possibile dimostrare che quanto viene ascoltato può essere memorizzato e ricordato.

Sono numerose le ricerche che mostrano la capacità di riconoscere, dopo la nascita, voci, musiche e parole ascoltate negli ultimi mesi di gestazione. Un neonato può infatti ricordare le musiche preferite dalla mamma, ma anche le storie o le canzoni che la madre gli ha narrato o cantato mentre era nella pancia. Ritrovare i suoni all’origine della sua vita significa ritrovare equilibrio e stabilità emotiva.

Recenti studi di neuroscienze hanno permesso di capire che la voce della propria madre produce nel neonato un vero e proprio piacere, favorendo il legame affettivo e il riconoscimento del genitore. Il linguaggio affettivo di chi si prende cura del bambino, ma anche il “cullamento” vocale attraverso le ninne-nanne, sono in grado di aiutare lo sviluppo mentale ed emotivo del bambino.

Ci si può sentire in imbarazzo o inadeguate a leggere o cantare ninne-nanne ad una pancia ed è per questo che può essere utile ed efficace che le mamme in gravidanza dedichino del tempo per parlare con il proprio bambino/a, raccontandogli storie, sostenute da una guida che le accompagni nel percorso.

Questa pratica, oltre che piacevole, è in grado di favorire lo sviluppo cognitivo ed emotivo del bambino, soprattutto se verrà proseguita dopo la nascita attraverso la lettura insieme. Anche il papà o una persona cara presente nella vita del bambino/a può partecipare e dare il proprio contributo vocale e affettivo; il bambino/a può ricordare anche la sua voce, e ritrovarla quando sarà l’ora o quando ne sentirà il bisogno.

Uno studio, pubblicato sulla rivista Infant Behavior and Development, ha dimostrato che il bambino nella pancia è in grado di riconoscere le parole di una cantilena o filastrocca e riuscire a ricordarla a distanza di settimane.Risentire e riconoscere le voci dopo la nascita darà, al bambino, un senso di serenità e fiducia.

Oltre a filastrocche e ninnananne, perchè non leggere al bambino qualche storia ad alta voce? I libri per bambini possono essere una buona alternativa; magari possiamo scegliere qualche albo illustrato a noi caro, che ci ha accompagnato nella nostra infanzia.

Feremo un tuffo nel passato e il nostro bambino si sentirà cullato dalla nostra voce.”

VI ASPETTO NEL CERCHIO DI PANCE!

Per maggiori informazioni e iscrizioni si prega di contattare la responsabile del corso:

Elisabetta Trupia
+39 339 50 92 503

elisabettatrupia@yahoo.it