Home > approfondimenti > La diastasi addominale

DIASTASI ADDOMINALE

 

La diastasi addominale è la separazione del muscolo retto dell’addome, uno dei principali muscoli anteriori della nostra muscolatura corporea.

Il retto addominale origina dal margine superiore del pube fino ad arrivare al processo xifoideo dello sterno.

La diastasi addominale è un problema molto sentito dalle donne, soprattutto nel post-parto. Nonostante non se ne parli molto, si tratta di un disturbo assai diffuso: il 30% delle neo mamme ne soffre, spesso in maniera inconsapevole.

La diastasi addominale può essere evidente fin dalla gravidanza, ma, in molti casi, si dovrebbe risolvere in maniera spontanea nel post-parto, dopo circa 4-5 mesi dal parto: i muscoli infatti, dovrebbero tornare ad una giusta distanza l’uno dall’altro. Alcune donne, però, continuano ad avere la cosiddetta pancia “gonfia” e il muscolo addominale sporgente anche nei mesi successivi.

Se in alcuni casi finisce col trattarsi solo di un problema di tipo estetico (comunque non di minore importanza), in altri, può portare a complicazioni e patologie: dolori addominali, dolori alla schiena, lombalgie, incontinenza, nausea e perfino difficoltà di respirazione e digestione. Talvolta, la diastasi può portare anche alla formazione di ernie.

Nei casi più gravi, quando le due fasce muscolari arrivano ad una distanza di oltre 6 cm, può essere pericoloso per la salute della donna.

Oltre ad esercizi post-parto per tornare in forma, esercizi mirati al ripristino del tono muscolare dell’addome (della core stability), esercizi per il pavimento pelvico, è molto importante evitare il fai da te. Dei semplici crunch, se non fatti nel modo corretto, possono provocare ulteriori danni e problematiche (ad esempio c’è il rischio di PROLASSO!!!)

E’ per questo che dopo il parto, l’ideale sarebbe rivolgersi a personale specializzato e fare una visita per conoscere lo stato della propria salute pelvica e fare una diagnosi precoce di diastasi addominale, prima di iniziare a svolgere attività fisica.

Non ci si deve rassegnare ai disturbi o ai cambiamenti che il nostro corpo subisce in gravidanza ma dobbiamo cercare di riportare i nostri muscoli ad una normale e fisiologica attività!