Home > News > Le passeggiate del Giardino della Salute
Il Giardino della Salute, in collaborazione con L’Olivo e la Ginestra, propone di iniziare il 2022 con un’attività per mantenere in salute il corpo e l’anima: una serie di passeggiate alla riscoperta del territorio e dei valori profondi che ci legano a esso.
Rivolto a mamme e bambini, a chi è in attesa, a chi ha a cuore il presente e il futuro di chi si affaccia alla vita…tutti invitati: papà, fratelli, sorelle, nonne, nonni e chi avrà desiderio e passione per esserci.
Cammini lenti e misurati che metteranno al centro un’idea di salute condivisa tra grandi e piccoli, in armonia con gli animali, gli alberi, l’acqua che scorre, l’aria che ci sostiene e culla, il cibo buono e sano che ci nutre e dà energia al corpo e alla fantasia. Ci impegneremo tutti insieme a rendere accoglienti i sentieri e le strade. Lo faremo coi nostri corpi vivi, coi nostri sguardi, con il nostro andare leggero, con il nostro desiderio di sentirci e di essere comunità.
Camminare è il modo più naturale per entrare in contatto con le parti più profonde di sé, per avere accesso alla nostra intimità e specchiarla nei tanti cuori del mondo che ci abbraccia. Camminare è un gesto salutare, lo diventa pienamente se lo si fa con consapevolezza, respirando al ritmo che ci permette di entrare in sintonia con il paesaggio che attraversiamo e con tutte le forme di vita che lo abitano. Promuovere il movimento dei corpi attraverso gli spazi di vita quotidiana per muovere pensieri e emozioni, promuovendo salute fisica, psichica ed emotiva per tutti. Camminare tutti insieme per fare educazione attraverso l’ambiente, animati dall’idea che si fa sostanza che la cura delle persone passa attraverso la cura delle cose e del territorio. Camminare insieme con un’attenzione profonda alla nascita e alla maternità.
Negli ultimi decenni si è assistito ad un progressivo cambiamento sociale, per cui sono venuti a mancare punti di riferimento stabili e noti per le neo-famiglie, fonte di sostegno in questa delicata fase di vita. A questo, si aggiunge l’impatto della pandemia, per cui le famiglie si sono ritrovate ulteriormente impoverite della relazione con l’altro; sperimentando un maggior senso di solitudine e mancanza di supporto, con conseguente stress/affaticamento.
I primi effetti del post lockdown si sono già mostrati andando a creare maggiori fragilità individuali e sociali. Questo progetto nasce dall’idea di unire prevenzione e cura in una specifica fase di vita.
Nel post partum gli studi evidenziano l’importanza del ricevere supporto sociale e nell’evitare l’isolamento; insieme alla possibilità di ricevere le corrette informazioni psicoeducative.
L’intento che sottostà a questa proposta è quello di educare i neo-genitori, mentre si cammina e si sta tutti insieme in natura, non solo a tali benefici ma anche alla piacevolezza di questa attività; da poter tramandare ai propri figli nei suoi aspetti ludici e salutistici.
Inoltre, le famiglie avranno l’opportunità di crearsi una rete relazionale e di condivisione delle esperienze tipiche di questa fase di vita.
In questo contesto saranno previsti momenti di confronto psicoeducativo alternati ad altri di tipo più ricreativo-ludico.
 Domenica 16 gennaio a Castel del Piano dedicandoci all’Aria, alle sue preziose qualità, all’atto del respirare che è vitale e dà il ritmo e la direzione al nostro esserci.
Domenica 30 gennaio a Ponte Valleceppi, incontrando l’Acqua, nelle sue forme naturali, il suo essere cuore del vivere civile, bene prezioso nel quotidiano, a casa, a scuola, nei luoghi di lavoro, a narrarne i cicli e i suoi avventurosi viaggi.
Domenica 13 febbraio a Torgiano a conoscere la Terra e le sue virtù, l’esserci base sicura e fonte che dà nutrimento e futuro.
Domenica 27 febbraio a Sant’Arcangelo a osservare il Sole, Fuoco del mondo, energia potente che tutto muove, tra le radici, il fusto e le foglie, a darci cibo e ossigeno.
E a marzo tante soprese che non possiamo ancor svelare e aprile, maggio e giugno tra i fiori, i pollini, i nettari, i colori.
La vita nel suo continuo svelarsi, espandersi e ritrarsi. Dono straordinario che vogliamo condividere partendo dai più piccoli tra noi, quelli che nel grande giardino che ci circonda muoveranno i primi passi, anche in passeggino, marsupio, fasce, zaini. A incontrare stupore e meraviglia, ad ammirar del mondo la bellezza. E la fragilità dell’essere che ha bisogno dello sguardo, della cura e del bene di tutti. Perché possa crescere, divenire, brillare.

Per informazioni:

– Rosalinda Babini – Il Giardino della Salute – 3470550256
– Giannermete Romani – L’Olivo e la Ginestra Associazione Culturale – 3471148395